16.2 Ruoli

Alla base di tutto il sistema di sicurezza ci sono, come detto, i Ruoli, ciascuno dei quali è basato su un profilo. L’amministratore, in seguito ai profili, deve creare ruoli che rispecchiano i livelli organizzativi aziendali.

Infatti, se stabiliamo che la visibilità dei dati CRM sia controllata dalla gerarchia (in Accesso Condiviso), com’è logico che sia, i ruoli superiori accederanno ai dati assegnati a quelli inferiori, ma non accadrà il contrario. Due ruoli di pari livello non avranno visibilità tra loro. All’interno di uno stesso ruolo ci possono essere più utenti, i quali avranno gli stessi privilegi (quindi accederanno reciprocamente ai dati).

La definizione della gerarchia dei ruoli incide sulla visibilità dei record da parte di uno o più utenti secondo le regole descritte nel capitolo Accesso condiviso.

N.B.: Ogni impostazione configurata per i ruoli, può essere salvata generando una versione (es. v.1.0). Le versioni possono essere esportate o importate per una maggiore sicurezza durante la configurazione.

Esempio:

  • CEO visualizza i dati assegnati a se stesso, a Manager e a Sales;
  • Manager visualizza i dati assegnati a se stesso e a Sales;
  • Sales visualizza soltanto i propri dati.

Se il ruolo Sales si applica a 3 utenti, ciascuno dei 3 utenti interni al ruolo visualizza i dati degli altri.

 

 

 

 

 

 

 

 

Accanto al nome del ruolo trovate icone per gestire l’albero gerarchico:

modificare le proprietà del ruolo

aggiungere un ruolo subordinato

eliminare il ruolo

spostare il ruolo sopra o sotto

La creazione del nuovo ruolo si presenta così:

crea_ruolo.png

  1. Inserire un nome per il ruolo;
  2. Associare il profilo desiderato al ruolo;
  3. Associare il profilo per l’accesso via mobile (app).

VERSIONING:
Ogni impostazione configurata per i ruoli può essere salvata generando una versione (es. v.1.0). Le versioni possono essere esportate o importate per una maggiore sicurezza durante la configurazione.
versioning_ruoli.png

Back to top